Galateo fiori per un funerale

Galateo fiori per un funerale
Galateo fiori per un funerale

Ogni circostanza prevede specifiche regole del galateo da seguire. Sia i momenti più felici come un lieto evento o un matrimonio, sia gli eventi più tristi come un funerale hanno un punto in comune e cioè l’utilizzo dei fiori. Non tutti sanno però che ogni fiore ha un significato ben preciso dato che i fiori hanno loro “linguaggio”. Ciò significa che il significato riconosciuto a ciascun fiore lo rende adatto ad occasioni diverse. 

Proprio per questo motivo è importante scegliere i fiori più adatti ad un funerale facendo attenzione anche al più piccolo dettaglio. 

Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Perché si mettono i fiori sulle tombe dei defunti?

La consuetudine di portare i fiori sulle tombe dei defunti ha origini piuttosto antiche. Alcuni ricercatori dell’Università israeliana di Haifa, infatti, hanno portato alla luce resti di quelli che secondo loro sarebbe proprio mazzi di fiori. Questi reperti sono stati rinvenuti all’interno della grotta di Raqefet e i fiori erano posti in concomitanza di quattro tombe relative alla popolazione natufiana. I reperti sono stati datati ben tredicimila anni fa e proprio alla popolazione natufiana si deve la nascita dei primi “cimiteri”. In concomitanza comparve dunque l’abitudine di abbellire le tombe dei defunti per abbellirle. L’abitudine di arricchire le tombe dei defunti con i fiori è stata riscontrata anche ai tempi dei Greci e dei Romani. A queste tradizioni si aggiunge anche quella giapponese secondo cui quando un buddista muore, l’anima del defunto raggiunge il cielo su un fiore di loto. A questo punto non si può non ricordare la tradizione thaitiana di deporre mazzi di fiori avvolti in felci attorno al corpo del defunto. 

Mazzi di fiori e composizioni floreali per un funerale

Il galateo dei fiori in occasione di un funerale prevede che i fiori non debbano essere consegnati di persona in quanto è preferibile recapitarli direttamente ai familiari del defunto prima del funerale.

In occasione di un funerale dell’addobbo Funebre dei fiori è quella di rendere omaggio alla persona scomparsa. Per tale ragione generalmente si utilizzano composizioni di tipo diverso come corone, cuscini copribara e semplici mazzi di fiori da destinare alle diverse funzioni come la decorazione della camera ardente, della chiesa, dell’abitazione privata del defunto e della bara. 

Questi tipi di composizioni sono riservati ai familiari e ai parenti più stretti, ma vi sono alcune regole anche per chi vuole donare fiori in ricordo della persona scomparsa.

Fiori più adatti per addobbi e corone

Esistono varietà di fiori che si prestano ad essere regalate alla famiglia del defunto in caso di lutto proprio perché ciascun fiore porta con sé un significato ben preciso. 

Nella maggioranza dei casi in occasione di un lutto si scelgono rose, gerbere, calle e gigli da abbinare tra loro in corone oppure in semplici mazzi suddivisi per tipo.

Se conoscevate bene il defunto potete scegliere personalmente dei fiori anche in linea con le sue preferenze o il suo carattere, se invece siete in dubbio su quali fiori scegliere per una cerimonia funebre è giunto il momento di fare il punto della situazione. 

Le scelte tradizionali ricadono su:

  • crisantemi: nel nostro Paese questi fiori, il cui nome in greco significa “fiore d’oro” sono associati al lutto e si usano per tenere in vita il ricordo dei defunti. Vi è anche la consuetudine di acquistare proprio questi fiori in occasione del 2 novembre, giorno di commemorazione dei defunti, in quanto i crisantemi fioriscono in quel periodo.
  • bucaneve: esprimono vicinanza alla famiglia e il desiderio di esprimere consolazione alla famiglia del defunto,
  • rose e calle: esprimono affetto sincero,
  • ciclamini: esprimono rassegnazione e addio, ma non tutti sanno che a questi fiori sono legati aneddoti e leggende. Secondo gli antichi greci, infatti, i luoghi in cui venivano piantati questi fiori erano immuni da eventi nefasti,
  • gigli bianchi e gladioli: esprimono cordoglio per una persona scomparsa in giovane età,
  • garofani: esprimono principalmente il legame con il defunto e per questo motivo possono essere acquistati anche di diverse colorazioni.

Per quanto riguarda la scelta dei colori invece si predilige il colore giallo per gli uomini e il rosa per le donne, il bianco è sempre appropriato come colore in quanto è un colore utilizzato per esprimere stima nei confronti del defunto.

Le indicazioni da seguire per i colori dei fiori sono semplici in quanto ogni colore in caso di lutto ha un significato ben preciso:

  • bianco: simboleggia stima, affetto e vicinanza, 
  • blu: infonde calma e serenità,
  • viola: è il colore adatto nel caso in cui non si possa partecipare personalmente alla cerimonia funebre, ma si voglia esprimere vicinanza alla famiglia del defunto. In tal caso oltre ai fiori è buona norma abbinare ai fiori anche un telegramma per il lutto. 

In queste situazioni la linea generale è quella per cui tutti i colori chiari sono adatti in ricordo di persone giovani o piuttosto riservate, mentre i colori accesi sono utilizzati per ricordare persone carismatiche o dal carattere esuberante.